CROCEVIE fra teatro e carcere. Prologo 27 MAGGIO ore 16.30 Teatro Delle Passioni, Modena

Lunedì 27 maggio alle ore 16.30, si svolgerà presso il Teatro delle Passioni un incontro a cura del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna. Un PROLOGO in forma di incontro aperto fra rappresentanti delle istituzioni, operatori e artisti per riflettere su un percorso di lavoro a cura del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna, da realizzare nel prossimo autunno in collaborazione con ERT. CROCEVIE, ovvero incroci di sguardi e di esperienze fra registi, attori detenuti e spettatori che normalmente non sono destinati a incontrarsi se non occasionalmente e all’interno di “nicchie” provvisoriamente aperte negli spazi in cui si programma teatro. Un progetto che vede il teatro come veicolo di crescita e cambiamento per i detenuti-attori, e il lavoro in carcere come opportunità di verifica e reinvenzione degli statuti teatrali per gli artisti che vi lavorano. Un incrocio di esperienze da allargare agli spettatori come occasione di esperienza e conoscenza, oltre lo stigma e il pregiudizio. L’incontro/prologo raccoglierà testimonianze, riflessioni, spunti per i CROCEVIE d’autunno.

Ingresso libero. 

ore 16.30-19:
Tavola rotonda
Con la partecipazione di:
Massimo Mezzetti (Assessore alla Cultura  Regione Emilia Romagna)
Teresa Marzocchi (Assessore alle Politiche Sociali Regione Emilia Romagna)
Pietro Buffa (Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria dell’Emilia Romagna)
Ilaria Fabbri (Dirigente del Settore Spettacolo Regione Toscana)
Graziella Gattulli (Dirigente struttura Fund raising per la cultura, arte contemporanea e spettacolo della Regione Lombardia)
Antonio Taormina (Osservatorio regionale dello Spettacolo)
Paolo Billi (regista Teatro del Pratello, Presidente Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna)
Michelina Capato Sartore (regista, Presidente cooperativa sociale e.s.t.i.a.- Casa di reclusione di Milano-Bollate)
Giulia Innocenti Malini (studiosa e formatrice presso la Casa di reclusione di Verziano BS)
Grazia Isoardi (regista Voci Erranti – Casa di reclusione R. Morandi di Saluzzo)

Vito Minoia (regista Teatro Aenigma – Case circondariali di Pesaro e di Ancona – Presidente del Coordinamento nazionale di Teatro in carcere)

Armando Punzo (Regista Compagnia della Fortezza Volterra, Presidente Coordinamento Teatro in Carcere Regione Toscana)
Coordina Cristina Valenti (docente Università di Bologna, consulente scientifico del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna)

Nell’ambito della giornata:
Presentazione della Ricerca sul Teatro Carcere in Emilia Romagna realizzata dall’Osservatorio Regionale dello Spettacolo.

Saranno presenti inoltre rappresentanti di altre Regioni e operatori teatrali che lavorano nelle carceri dell’Emilia Romagna e a livello nazionale.

Ingresso libero.

Annunci